..la solenne processione delle Confraternite al sabato sera, dopo la S.Messa officiata dall'assistente spirituale del Movimento Don Vito Gomelino, ha di fatto concluso la settimana mariana della preziosa statua di Maria di Fatima nel Santuario di Santa Maria in Vescovio. Al mattino con la solenne Concelebrazione presieduta da Padre Gerardo, Superiore del Santuario e da Don Marco Ciappolini, collaboratore del Movimento, è avvenuto il saluto con la presenza di centinaia di fedeli .

 

Dopo un viaggio di centinaia di chilometri siamo arrivati nei limiti di tempo,nell'aeroporto per il trasferimento della statua in tempo utile su di un velivolo per essere portata nella comunità ospitante Praiano sulla Costiera Amalfitana, dove ad attenderla, il Vescovo responsabile di questo Movimento, Mons. Ernesto Mandara, nonchè titolare della Diocesi di apparteneza del Santuario in oggetto.

 

Accolta sul piazzale antistante la Chiesa di San Gennaro, nella frazione di Vettica Maggiore, chiesa in stile rinascimentale a tre navate con cupola rivestita da piastrelle maiolicate. Fu realizzata nel Cinquecento sui resti di un edificio preesistente risalente al Duecento e dedicato al medesimo Santo.

 

Situata tra Positano e Conca dei Marini, l'antica Plagianum (dal greco "mare aperto") è costituito da un dedalo pittoresco ed intricato di vicoli, viuzze, scalini che, districandosi tra le tipiche case in calce viva dai colori pastello e con i balconi fioriti, edicole votive e terrazzamenti di limoni, conducono verso il mare. Da qui si gode uno dei paesaggi più affascinanti e romantici dell'intera Costa d'Amalfi: l'immensa distesa del mare e, sulla destra, le luci e la baia di Positano, gli isolotti de Li Galli, il promontorio della Penisola Sorrentina fino a Punta Campanella e, in fondo, Capri con i suoi faraglioni. Chi ha affermato che i tramonti di Praiano sono tra i più romantici in assoluto, non ha mentito!

In questa atmosfera appena descritta, la venerata Immagine dopo la preghiera di accoglienza è stata intronizzata e con apposito programma rimarrà fino a domenica 27 agosto per poi trasferirsi in Ciorani in provincia di Salerno.