..20^ tappa, Borgo San Pietro (RI)..

La corona frastagliata delle montagne, a ridosso dell'omonimo lago del Salto,  segna il confine tra il mondo della civiltà odierna e il lento scandire delle tradizioni d'un tempo.

La linea di un raccordo tra Natura ed architettura rurale, umili resti  prendono forma al crepuscolo, attimo magico e fuggente, dopo una giornata passata nei boschi

o tra le antiche vestigia dei paesini arroccati ai piedi di imponenti castelli medioevali nella breve ridiscesa verso la valle che , come uno scrigno contiene le fresche e limpide acque del lago, si materializza un borgo incantato: Borgo San Pietro.


Il borgo originariamente si trovava in una vallata ora sommersa dal bacino del Lago del Salto, con la costruzione di una imponente diga artificiale: l'innalzamento delle acque ha cancellato il centro abitato , ricostruito poi sulle sponde del lago.


Sommerso dalle acque anche l'antico monastero di Santa Filippa Mareri, risalente al XIII secolo ed anch'esso ricostruito nel Borgo, ed è quì che per segni a noi sconosciuti, la Madonna Pellegrina del Santuario di Fatima è voluta essere presente per alcuni giorni, dal 15 al 22 luglio.


Partita da Grotti nel pomeriggio alla presenza di Sua Ecc.za Mons. Domenico Pompili, Vescovo di Rieti e Don Stanislavo, l'immagine è stata accolta dalle Autorità e da Don Tomasz
insieme alle Suore del Monastero che subito dopo l'accoglienza hanno  celebrata l'Eucarestia.


Domenica, alla presenza Sua Ecc.za Mons. Domenico Pompili, ci sarà il saluto che vedrà partire per l'ultima tappa in terra Italiana della Madonna Pellegrina di Fatima, a Roma nella Basilica Parrocchiale di Sant Andrea delle Fratte.

 

..19^ tappa, Grotti (RI)..

13 Luglio 1917 - La terza delle sei Apparizioni della Madonna alla Cova da Iria



Era un venerdì, il giorno  della terza apparizione della Madonna ai tre Pastorelli  in  Cova di Iria a Fatima..
Un venerdì come lo era oggi, 13 luglio 2018,  quando l'immagine della Madonna Pellegrina del Santuario di Fatima ha lasciato la comunità di Casette in periferia di Rieti per raggiungere la terza ed ultima tappa della Peregrinatio Diocesana Reatina iniziata ad Accumoli.


Certamente il caldo l'ha fatta da padrone, ma tutto il popolo fedele è accorso per ricevere la Mamma delle Mamme.


Dopo la preghiera di accoglienza e la posa della corona sul capo da parte di Don Stanislavo, l'immagine portata dai numeroso volontari ha raggiunto la chiesa parrocchiale in alto al paesino, la gran folla di fedeli ha accolto la pregiata immagine al canto dellìAve Maria di Fatima iniziando con la frase ''il 13 luglio'' proprio nel ricordo della terza apparizione..


..bella la presenza di tre bambini con gli abiti dei tre Pastorelli, la presenza di alcuni sindaci del comprensorio  a valle del lago del Salto e Autorità militari hanno reso più ufficiale ciò che era stato preparato tempo indietro..


..l'Immagine rimarrà fino a domenica poi con il saluto  del pomeriggio raggiungerà la città di Borgo San Pietro adagiata sulle sponde del lago del Salto e precisamente nel Santuario di Santa Filippa Mareri..



 

..17^ tappa, Accumoli (RI)..

..nell'avvicinarsi ad Accumoli i segni del sisma si intravedono già dopo Rieti , attraversando un territorio che gli esperti definiscono al centro del cratere sismico dell'appennino centrale, non si può restare indifferenti e già fermarsi a prendere un caffè si respira un'aria di sconcerto e commiserazione..

..per arrivare nei prefabbricati che oggi rappresentano il nuovo paese ci si è arrivati con l'aiuto dell'Esercito, in quanto molte strade sono chiuse e quindi le nuove, i navigatori non le trovano,

ma comunque l'accoglienza è stata semplice e umile, gli abitanti hanno riempito la piccola chiesa prefabbricata e un coro eccezionale, ha intonato l'Ave Maria di Fatima creando commozione , subito è iniziata la solenne Concelebrazione

e al termine il Parroco, Don Stanislao, ha donato le corone del S.Rosario a tutti i fedeli presenti..
.. fino a mercoledi 11 luglio sarà presente ad Accumoli, poi dopo le 16 partirà per una nuova comunità sempre in provincia di Rieti, Casette..

 

..18^ tappa, Casette (RI)..

..allontanandosi da queste terre martoriate, lo sguardo filiale di Maria di Fatima, ha lasciato negli animi di queste genti una carica nuova di speranza per una rinascita dai dolori arrivati improvvisamente in una notte d'estate ..

.. i collaboratori del Coordinamento delle missioni in Italia insieme all'instancabile Parroco Don Stanislavo, negli orari stabiliti e alla presenza di Sua Ecc.za Mons. Domenico Pompili, Vescovo di Rieti,

hanno accompagnato la sacra statua nella Parrocchia di Ognisanti a Casette (RI), dove sosterrà fino al 13 luglio per procedere e sostare fino al 15 a Grotti (RI)..

 

..16^ tappa, Zagarolo (RM)..

..la venerata immagine della Madonna Pellegrina, che dal Santuario del Portogallo è giunta in territorio italiano già dallo scorso 22 Aprile, è arrivata nella città di Zagarolo (RM), dopo aver sostato nella Parrocchia di San Giovanni Battista  alle Piane di Falerone (FERMO).

La Pellegrina  del Santuario Portoghese di Fatima, ripartita in elicottero dopo la solenne Concelebrazione avvenuta nella piazza antistante la chiesa, ha raggiunto l'importante centro della Diocesi di Palestrina, dove si  appresta a vivere intensamente per una settimana questa esperienza di amore , che sicuramente non sarà facile riavere in breve tempo..Indubbiamente, al suo passaggio non è facile trattenere le lacrime, perchè tutti  hanno bisogno di Lei.




Persone che non si affacciavano in chiesa da tempi remoti, si sono rivisti, un pò per curiosità un pò per ritrovare quella fede quasi persa, ma sensa dubbio per incontrare, anche se in una immagine, il viso inconfondibile della Mamma più importante della nostra vita..



Prende così il “via” nella Parrocchia di S.Pietro Apostolo di Zagarolo, la Settimana Mariana organizzata  in collaborazione con il Santuario di Fatima e con il Movimento Mariano Messaggio di Fatima in Italia che ha sede nella diocesi reatina di Sabina-Poggio Mirteto.


..dopo un viaggio, ostacolato da numerose deviazioni nelle zone terremotate, anche se in lieve ritardo , i collaboratori del coordinamento Nazionale sono giunti presso lo stabile delle suore all'ingresso della città dove ad attendere la pregiata immagine, era il Vescovo Mons.  G.Girotti, Reggente Emerito della Segnatura Apostolica, il quale diceva, '' Le nostre comunità non hanno accolto una statua, ma un messaggio, che da Fatima risuona in tutto il mondo. È il messaggio antico e sempre nuovo del Vangelo, che la vergine Maria ha riproposto chiedendo conversione e preghiera, in particolare per quanti sono lontani dalla fede e hanno più bisogno della misericordia di Dio.''


Il pellegrinaggio si concluderà l'8 luglio  per  proseguire nel  suo itinerarario che sarà un'altro paese duramente colpito dal disastroso terremoto recente, Accumoli, in provincia di Rieti..



 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 10